Pasta e fasiòi

La pasta e fasiòi è un piatto tipicamente veneto. Sono stati comunque i mercanti veneziani, importandoli dalle Americhe tramite la Spagna, che hanno introdotto l'uso dei fagioli in cucina. Come pasta si può usare la classica "tiracca trevigiana" (le "signorine"), i ditalini o i risi. Non andrebbero serviti caldissimi ma tiepidi. Piatto molto diffuso probabilmente anche per la comodità di conservare a lungo la pietanza che è ottima anche fredda ed a distanza di qualche giorno.

Ingredienti per 4 persone:
300 g di fagioli freschi Lamon
200 g di pasta (vedi sopra)
100 g di cotiche
1 grossa cipolla, 1 carota, 1 costa di sedano
1 spicchio d'aglio
1 ciuffo di prezzemolo
un pò di olio d'oliva, sale,  pepe, parmigiano gratuggiato.

Preparazione: Tritare le verdure e dargli una scaldata con l'olio in una bella pentola. Aggiungere i fagioli e 2,5 l di acqua fredda con le cotiche. Lasciare bollire per 2 ore e mezza. Salare e pepare. Togliere le cotiche o, a chi piace, lasciarle tagliandole a listarelle sottili. Togliere un pò di fagioli e metterli a parte. Il rimanente macinarli. Rimettere i fagioli interi nella pentola e riportare ad ebollizione. Aggiungere la pasta e, quando è cotta, è tutto pronto.
Vengono serviti non troppo caldi con aggiunta di un filo d'olio d'oliva, del pepe macinato e il parmigiano gratuggiato.