Produttori vini

Vini

Il Veneto è una regione variegata sotto il profilo pedo-climatico. Alla fascia costiera, che si estende dalla foce del Po al Tagliamento, si affianca la zona montuosa che caratterizza tutta la parte settentrionale della regione. I gruppi dolomitici del Civetta, Cristallo e Antelao arrivano a sfiorare i 3000 metri di altitudine.

La vasta zona dei colli trevigiani è caratterizzata da colline pedemontane in parte di origine sedimentaria, in parte morenica, in parte alluvionale. I vitigni più diffusi sono Pinot Bianco, Chardonnay, Sauvignon, Riesling, Merlot, Cabernet e Marzemino ma, nella zona particolare di Conegliano e Valdobbiadene, costituita da formazioni calcareo-argillose-sabbiose, spicca la coltivazione del Prosecco. I colli vicentini e padovani hanno una situazione pedoclimatica uniforme, con terreni calcarei pedemontani solcati da corsi d’acqua e un clima temperato; nel Breganze si coltivano le uve Cabernet, Merlot e Pinot Nero mentre nella zona del Gambellara troviamo Pinot Bianco, Tocai e Garganega. Nella sponda orientale del Garda si è in presenza di colline moreniche, i terreni sono a forte presenza di scheletro e il clima, condizionato dalla benevola influenza del lago e protetto dai venti freddi dalla conformazione orografica a settentrione del rilievo del Baldo, è di tipo mediterraneo; i vitigni coltivati sono Corvina, Rondinella, Molinara nel Bardolino, Trebbiano, Tocai e Garganega nella valle del Mincio, Lugana e Tocai nella zona più meridionale, in parte veneta e in parte lombarda. Le valli veronesi, anticamente solcate da ghiacciai e oggi da torrenti che scorrono in valli orientate a sud, sono caratterizzate da terreni di origine sedimentaria e calcarea; il clima si presenta più temperato ad ovest, asciutto e con notevoli escursioni termiche ad est. I vitigni coltivati nel Bardolino e nel Valpolicella sono Corvina, Molinara e Rondinella, nel Soave Trebbiano e Garganega. Nella zona dei colli Berici, tra Vicenza e Padova, i terreni sono formati da fenomeni intrusivi ed il clima è molto mite: si coltivano i vitigni Cabernet, Merlot, Pinot, Tocai, Garganega e Sauvignon. I colli Euganei, nella Bassa padovana, presentano terreni di origine vulcanica, con trachiti e giacimenti sedimentari calcarei. Tra le numerose varietà coltivate si segnala il vitigno Moscato Bianco.

   

Il Veneto vanta ben 28 vini a denominazione di origine controllata (DOC) e 14 vini a denominazioni di origine controllata e garantita (DOCG).

I vini bianchi e rossi  più importanti sono prodotti nelle provincie di Verona e Vicenza, tra cui: Soave, Valpolicella, Bardolino, Recioto, conosciuti tra l'altro in tutto il mondo. Nella zona di Breganze si produce il Vespaiolo, il Torcolato e il Cabernet di Maculan. Tra i maggiori vini Docg possiamo nominare l'Amarone della Valpolicella, il Bagnoli Friularo, il Bardolino Superiore, il Colli Asolani, il Colli di Conegliano, il Colli Euganei, il Fior d'Arancio, il Conegliano, il Valdobbiadene, il  Lison, il Montello Rosso, il Piave Malanotte, il Recioto della Valpolicella, il Recioto di Gambellara, il Recioto di Soave, il Soave Superiore.