Risi e Bisi

“Risi e bisi” nasce come minestra densa, ma non fitta e, nel tempo, diventa un risotto da servire all’onda come lo amano i veneti più intransigenti. Un tempo, questo piatto era richiesto ogni anno dal Doge di Venezia per il 25 aprile, festa di San Marco patrono della città. Tradizione vorrebbe che i piselli fossero in maggioranza o almeno non inferiori al riso.

Ingredienti:

- 800 g di piselli
- 300 g di riso
- 50 g di pancetta magra o prosciutto crudo
- 40 g di Grana Padano grattugiato
- 1/2 cipolla
- prezzemolo
- olio
- sale
- pepe

Preparazione: Sgusciare i piselli e tenerli da parte. Lavare i baccelli, lessarli in abbondante acqua salata e passarli al mulinetto o frullarli, deve risultare un composto alquanto fluido. In un tegame scaldare due cucchiai d’olio, farvi dorare la pancetta e la cipolla ben tritate, dopo 5 minuti aggiungere il riso, mescolare bene e bagnarlo con il brodo caldo dei baccelli, mescolare con cura e dopo 5 minuti unire i piselli, mescolare e portare a cottura il riso versando un mestolo di brodo alla volta. Alla fine deve risultare un composto piuttosto morbido. Regolare sale e pepe, aggiungere un po’ di prezzemolo tritato e servire con Grana Padano grattugiato a parte.