Olio extavergine

L’olivo, pianta di origini antichissime, ha visto sviluppare la sua coltura in tutto il bacino del Mediterraneo. In Veneto sembra sia stata introdotta dai coloni romani, che assegnavano i territori conquistati ai propri soldati, affinché li coltivassero. Per trovare notizie certe dell’esistenza dell’olivo, in particolare nel veronese, bisogna giungere all’Alto Medio Evo. L’olivicoltura in questa regione ha alternato periodi di forte sviluppo a momenti di crisi dovute a motivi economici e climatici, ma ha vissuto una marcata ripresa dopo la prima guerra mondiale, anche grazie al sostegno economico degli enti locali. La qualità dell’olio del Veneto e le sue proprietà organolettiche sono riportate in opere letterarie del secolo scorso, mentre la tipicità del prodotto è ribadita già dal 1500.
L’olio extra vergine di oliva Veneto è garantito da un Consorzio di olivicoltori che operano nella fascia collinare a ridosso dei monti Lessini, sui Colli Euganei e Berici e nella fascia pedemontana del Grappa e si fregia della denominazione di origine protetta (DOP). Dopo la loro raccolta, effettuata a mano, le particolari modalità di lavorazione cui vengono sottoposte le olive consentono di mantenere tutte le qualità organolettiche dei frutti conferite dal clima e dalla particolare composizione dei terreni.

 Tipologie

L'olio extravergine d'oliva Veneto DOP è ottenuto dalle varietà di olive Casaliva, Favarol, Fort, Grignano, Leccio del Corno, Lezzo, Padanina, Matosso, Morcai, Rasara, Razza, Rondella, Rossanel, Trep. L’Olio Extravergine d’Oliva Veneto DOP si distingue in tre diverse sottodenominazioni in base alla zona di produzione e alle varietà di olive impiegate: Veneto Valpolicella, prodotto nei pressi dei Monti Lessini da olive Grignano e Favarol per almeno il 50%; Veneto Euganei e Berici, originario della fascia dei Colli da cui prende il nome e ottenuto da cultivar Leccino e Rasara per un minimo del 50%; Veneto del Grappa, proveniente dall’area pedemontana del Grappa e prodotto utilizzando per almeno il 50% olive Frantoio e Leccino. Dopo la loro raccolta, effettuata esclusivamente a mano, le particolari modalità di lavorazione cui vengono sottoposte le olive consentono di mantenere tutte le qualità organolettiche dei frutti conferite dal clima e dalla composizione dei terreni. L’olio che se ne ottiene è denotato da un sapore complesso ed è di eccezionale qualità. Pur con differenze legate all’area di produzione e alla tipologia di olive, l’Olio Extravergine Veneto DOP presenta sfumature di colore che vanno dal giallo paglierino al verde oro intenso e marcato; l’odore è leggermente fruttato e vegetale, mediamente di buona intensità; il sapore ricorda quello dell’oliva fresca, con leggero retrogusto amarognolo.