Le città del vino

L’Associazione Nazionale Città del Vino, nata nel 1987, è una rete di comuni, province, parchi e comunità montane a vocazione vitivinicola, depositari di almeno una Doc o Docg, impegnati nella promozione dei prodotti agroalimentari di qualità e custodi di una documentata tradizione enologica. Tra le varie attività l’associazione promuove e coordina progetti finalizzati a valorizzare le risorse ambientali, culturali e agroalimentari dei comuni associati. Collabora con i principali enti pubblici, associazioni di categoria, ambientaliste e culturali per diffondere la cultura della qualità, del rispetto per l’ambiente e del benessere alimentare. Partecipa alla gestione di progetti europei per lo sviluppo del turismo enogastronomico e promuove adeguate politiche di sviluppo per i territori del vino.

Sono 48 i Comuni Veneti aderenti all'associazione: Arquà Petrarca, Bagnoli di Sopra, Baone, Cinto Euganeo, Rovolon, Vo', in provincia di Padova; Asolo, Conegliano, Cordognè, Farra di Soligo, Gorgo al Monticano, Mareno di Piave, Miane, Montebelluna, Ormelle, Pieve di Soligo, Ponte di Piave, Refrontolo, San Pietro di Feletto, San Polo di Piave, Susegana, Valdobbiadene, Vazzola, Vidor, Vittorio Veneto, in provincia di Treviso; Annone Veneto, Cona, Portogruaro, Pramaggiore, San Stino di Livenza, in provincia di Venezia; Bardolino, Brentino Belluno, Colognola ai Colli, Dolcè, Illasi, Lazise, Marano di Valpolicella, Mezzane di Sotto, Montecchia di Crosara, Monteforte d'Alpone, Negrar, Peschiera del Garda,Roncà, San Pietro in Cariano, Sommacampagna, in provincia di Verona; Barbarano Vicentino, Breganze, Lonigo, in provincia di Vicenza.