Fegato alla Veneziana

Tra i vari piatti tipici, questo è sicuramente uno dei più conosciuti in tutto il mondo per il suo sapore inconfondibile e particolare che accosta il sapore deciso del fegato all'aroma della cipolla. Le origini di questo piatto, chiamato in veneto "figà àea Venessiana", risalgono addirittura al tempo dei Romani che usavano cucinare il fegato insieme ai fichi per coprirne l'odore un po' forte. I Veneziani col passare del tempo sostituirono i fichi con le cipolle e fecero diventare questa ricetta una delle più apprezzate della cucina Veneta.

Ingredienti:
- Carne bovina: fegato di vitello 500 g
- Cipolle: bianche 2
- Olio d'oliva: 1/2 bicchiere
- Burro: 30 g
- Aceto: 2 cucchiai
- Pepe

Preparazione: Tagliare la cipolla a fettine sottili e farle appassire a fuoco lento in una padella con olio e burro, mescolando ogni tanto per evitare che si attacchino al fondo. Dopo circa 10 minuti, quando le cipolle saranno appassite, aggiungere l'aceto di vino e il fegato a fettine, al quale sarà stata tolta la pellicina che lo riveste, e far cuocere il tutto per non più di 5 minuti a fiamma alta. Aggiustare di sale, pepare e togliete il fegato dal fuoco, quindi servirlo ancora caldo con spicchi di limone e con il sughetto della cipolla.