Produttori conserve alimentari

Conserve alimentari

La parola "conserva" deriva dall'incontro di due parole. Dal latino: "cum serbare" = "tenere con", "custodire insieme", in sostanza preservare e mantenere inalterato.

Le conserve alimentari sono ogni varietà di ortaggio conservato in vari modi per poter essere mangiato anche fuori stagione. Sin dai tempi antichi venivano preparati in casa dalle massaie e conservati per essere consumati quando non se ne trovavano freschi. Con l'avvento dell'industria alimentare, dalla metà del XIX secolo, si iniziò la produzione industriale di conserve alimentari. Fra le prime in assoluto si possono considerare le conserve di pomodoro, successivamente vennero prodotte le confetture di frutta e quindi ogni tipo di prodotto conservato, a seconda del tipo, sott'olio o sotto aceto, in quanto questi ultimi riescono a prolungare e insaporire al contempo i vegetali e gli ortaggi.

Le conserve sono quindi dei prodotti alimentari (soprattutto verdure, ortaggi, olive, funghi), frutto di più o meno complesse lavorazioni volte a prolungare nel tempo le caratteristiche organolettiche delle materie prime di cui sono composte. In particolare con il nome di conserve alimentari si vogliono identificare tutti quei prodotti che, dopo esser stati sottoposti ai processi di mantenimento, possono essere consumati dopo molto tempo dalla data di invasettamento degli stessi.

Le conserve alimentari sono tipiche nelle zone toscane, da sempre nelle tavole dei nostri avi. La tipicità artigianale delle conserve consiste nel fatto di reperire alimenti freschi prodotti nella regione e trattarle facendo sì che conservino i profumi e i sapori delle materie prime fresche, cucinate sapientemente e con materie prime selezionate artigianalmente.

I metodi lavorazione artigianali escludono assolutamente l’uso di additivi chimici, conservanti sintetici e prodotti semilavorati di alcun tipo. Le verdure sono conservate solo in olio di oliva ed extravergine di oliva, un ingrediente prezioso che esalta e custodisce nel tempo il sapore delle verdure come fatte in casa, o sotto aceto. Ottime come antipasto per stuzzicanti bruschette e per arricchire le insalate. Ideali come contorni a carni e formaggi, o trattandosi di paté, gustosi su crostini o su arrosti o come condimenti per la pasta.