Produttori confetture

Confetture

Le confetture sono quei prodotti preparati con uno o più tipi di frutta (ad eccezione degli agrumi), ottenuti impiegando almeno il 35% di polpa di frutta; per le confetture extra il minimo di polpa di frutta è rappresentato dal 45%. Il termine "marmellate" invece si riferisce a conserve di frutta preparate esclusivamente con purea, polpa e succo. Nell’uso comune i due termini sono equivalenti e vengono utilizzati come sinonimi.

Grazie all'abilità dei produttori veneti, questi frutti della terra danno vita a vere e proprie specialità quali le marmellate artigianali, prive di conservanti e coloranti, le cui lavorazioni seguono metodi e ricette antiche e naturali e proprio per questo motivo i prodotti conservano il sapore della "tradizione veneta", semplice e genuina.

Esistono numerosi tipi di marmellate e confetture tipiche delle diverse zone del Veneto. Per citarne alcune, la Confettura di Mirtillo e Mela della Valtellina, la Confettura di Ciliegia di Marostica Igp, e ancora Confetture di Sambuco, di Fichi, di Pere cotogne, di Mirtilli, prodotte un po' in tutto il Veneto, regione ricca di frutta. La produzione di frutta biologica inoltre, che in Veneto è sicuramente come importanza e come superficie coltivata tra le più importanti d’Italia, ha dato luogo alla produzione di vari tipi di confetture cosiddette biologiche.

Tra le confetture si può annoverare anche la Mostarda: prodotto molto diffuso in Italia settentrionale, realizzato con diversi ingredienti a seconda della zona. Nella sua ricetta più essenziale, essa consiste di frutta, zucchero ed essenza di senape, solitamente molto piccante. Nel Veneto troviamo la Mostarda vicentina, prodotto tipico della provincia di Vicenza, a base di frutta (mela, mela cotogna, pera, limone e cedro candito), senape bianca e zucchero. Ha colore giallo e un sapore acre e pungente che si sposa molto bene con le carni, con il mascarpone e formaggi analoghi.